Tag Archives: Bosone di Higgs

Il Bosone di Higgs e il pensiero di Anassagora.

5 Lug

Da Galileo in poi la scienza è diventata un sapere sperimentale, cioè non si può definire sapere scientifico ciò che non è stato confermato da esperimenti. E’ noto che per dimostrare la forza di gravità Galileo fece cadere dei pesi dalla Torre di Pisa. Il Bosone di Higgs è una verità scientifica in quanto ottenuto sperimentalmente. Ciò non toglie che anche solo con l’intuito, uomini di scienza abbiano colto delle verità scientifiche. Un esempio è il filosofo di origine trace Democrito di Abdera (460-428 A.C.) che con il ragionamento arrivò a formulare l’ipotesi che tutta la realtà fosse composta di piccolissime particelle indivisibili che chiamò “atomi” che significa non-divisibili. La fortuna di questo concetto così antico è stata enorme, bomba atomica, era atomica, centrale atomica etcc., tutte espressioni moderne e talvolta avveniristiche. La dottrina atomistica di Democrito venne ripresa da Epicuro e Lucrezio, studiata nel Medio Evo e nel Rinascimento, fu alla base di una concezione materialistica della realtà così cara a uomini di scienza, politici, economisti,militari, cui non dispiace misconoscere il valore spirituale dell’uomo.Il filosofo contemporaneo Ludovico Geymonat, su cui ho fatto la tesi du Laurea, afferma che : “L’atomismo di Democrito…ebbe una funzione determinante nel XVI e XVII secolo per la formazione della scienza moderna “.Contemporaneo di Democrito fu Anassagora (496-428,A.C.) di Clazomene, una città della Jonia sulle coste dell’Asia Minore, che si trasferì a Atene proprio nella gloriosa età di Pericle, di cui fu maestro di sapienza. ( Sotto, quadro francese dell’800 che rappresenta Anassagora che istruisce Pericle )

Questo filosofo e scienziato, nell’antichità le due forma di sapere erano congiunte, si pose il problema della forma prima della materia e giunse alla conclusione che essa era fatta di piccole particelle simili tra loro, le ” omeomerie ” e che dall’aggregarsi e di esse dipendessero tutte le forme di vita e dal disgrgarsi,  la morte. Questa concezione è analoga all’atomismo democriteo, però egli non si fermò a questa conclusione e aggiunse che tutte queste infinite particelle erano come governate da una materia particolarmente sottile e leggera dotata di conoscenza e forza di movimento che chiamò Nous. Un principio distinto dal reale che dà forma ad esso. Questo concetto frutto di ragionamenti e intuizioni non è così lontano da quello del Bosone di Higgs, qualcosa che trascende la massa e le dà forma, definito in modo sbrigativo “particella di Dio “. Higgs stesso, ( Foto sotto) dice che questa definizione può non essere conforme alla Fede dei credenti, comunque è un riconoscere che la materia non è autosufficiente, ha bisogno di un altro da sè. In questi giorni gli scienziati e noi con loro, sono giustamente entusiasti della scoperta raggiunta dopo anni di studio e di fatica. Se il pensiero antico di Democrito avvallava con l’autorità data dal tempo, unita alla moderna sperimentazione, una concezione materialista della realtà e della vita, il pensiero di Anassagora che parla di un principio spirituale, ha avuto oggi una sua conferma sperimentale.

Annunci